Monday, April 23, 2007

Il cagnolino Travaglio, foglia di fico della 'sinistra' italiana (parte prima)

Leggete e giudicate.

Dal giugno 2000 chiedo a Travaglio di dire in TV o di scrivere nei suoi libri, parlando della tessera P2 1816, quale siano stati i motivi per cui si e' arrivati alla sentenza di Venezia n. 97 n. 215/89 Reg. Gen. della Corte di Appello.

I motivi per cui si e' arrivati a questa sentenza si desumono leggendo l'Introduzione del libro : "Berlusconi, inchiesta sul Signor TV" ed. Kaos 1994 che si puo' leggere al link

http://pcampoli.blogspot.it/2005/11/dal-libro-berlusconiinchiesta-sul.html

e sono :

1 – Berlusconi tento’ di comprare dal PCI la casa editrice Editori Riuniti al fine di impedire l’uscita del libro. Lo stesso Ruggeri adombra in questa trattativa compromessi e accordi misteriosi tra Berlusconi e i dirigenti del PCI..

2 – Berlusconi, saltato l’acquisto della casa editrice del PCI, tento’ di comprare il silenzio di Ruggeri e Guarino con la offerta di un assegno in bianco.

3 – Berlusconi, visto il rifiuto dell’assegno in bianco, ha trascinato in Tribunale tra gli altri Ruggeri e Guarino. Tutta la vicenda e’ cosi’ finita : il 27-09-1988 Berlusconi rende falsa testimonianza al Tribunale di Verona, sancita dalla sentenza di Venezia in giudicato dal 13-02-1991 (annullata dalla amnistia) e Ruggeri-Guarino totalmente assolti dal reato di diffamazione nel marzo 1993.

En passant comunico ai pochi che leggeranno questo BLOG che nel silenzio totale della informazione italiana il 15-03-2006 Giovanni Ruggeri e' morto. L'unico vero giornalista dalla schiena dritta che avrebbe permesso fin dal 1986 al Popolo Italiano di conoscere la natura criminale della tessera P2 1816 cosi' e' stato trattato dalla 'informazione' della Repubblica delle Banane Italiana.


Parole di Travaglio del 05-07-06 a Faenza - possiedo la registrazione audio

"In televisone e' vietato tutto cio' che e' libero, indipendente e autonomo, Perche?
Perche' non si sa mai cosa puo' dire uno libero, che non risponde, non si sa mai cosa potrebbe fare, non si sa mai cosa potrebbe raccontare, non si sa mai cosa potrebbe andare a scavare un giornalista, un attore, un intellettuale che non sia asservito.
Se uno e' asservito e' controllabile, si conoscono le dimensioni del suo guinzaglio, e si sa anche chi lo tiene in mano il guinzaglio.
Chi non ha il guinzaglio in televisione in questo momento non lavora e chi ci lavora in un modo o nell'altro un suo guinzaglio ce l'ha.
Si tratta a volte di scoprirlo, per quelli piu' furbi, che lo nascondono meglio, per altri si tratta di capire quanto e' lungo, ma non c'e' dubbio che chiunque lavori in televisione nei posti chiave, che si occupano di informazione, di attualita', o che si occupano di
settori limitrofi, il guinzaglio c'e' e lo tiene in mano qualcuno.
Poi ci puo' essere qualcuno che ha il guinzaglio e pure e' bravo, non e' mica escluso, e' difficile, ma non e' escluso; la regola e' comunque che ciascuno deve essere controllabile e ciascuno deve essere prevedibile , ciascuno deve avere qualcuno che garantisce per lui altrimenti sulla base delle proprie forze e delle proprie gambe li dentro non ci si entra."

Fine della trascrizione di cio' che ha detto a Faenza.

Poi Travaglio ha fatto da Santoro nell'autunno-inverno 2006 14 presenze e ancora non ha mai detto quello che gli chiedo dal 2000, ovvero di dire in TV i dati che ho elencato nei punti 1,2,3.

Il 03-11-06 Travaglio, quando era ancora ospite fisso da Santoro, ha partecipato ad un dibattito a Bagnara di Romagna.

Trascrizione di una registrazione fatta il 03-11-06

Conduttore : Interventi brevi.
Campoli : No saro' brevissimo. Marco ti volevo chiedere : tu lo sai quello che sto facendo da 12 anni.
Dunque c'e' un libro che e' quello di Ruggeri, che e' da vent'anni che Berlusconi lo ha, diciamo, censurato e la sinistra complice continua su questa strada.
Santoro nel 1994 ha fatto quello che ha fatto : tu certamente non puoi sputare nel piatto dove mangi, e quindi tu hai rispetto per Santoro io invece non ne ho assolutamente perche' quella baldracca di Santoro nel 1994 quando - (n.d.r. alcuni brusii e tentativi di zittirmi) no mi assumo la responsabilita' e sono anche in grado di difendermi, perche' nel 1994 aveva ospite in studio Ruggeri tu lo sai bene Berlusconi intervenne invece quella sera li' al telefono, diffamo' Ruggeri, e sappiamo io e te anche come stanno le cose nei rapporti tra Ruggeri( n.d.r. in sottofondo : parole di Travaglio "io non so niente") e Berlusconi tu della scrittura privata sai, mi hai detto che lo sai quindi, quindi adesso non dire che non lo sai.
Travaglio : e' scritta nei giornali, la sanno tutti
Campoli : Quale?
Travaglio : Dai chiudi sta domanda per favore , non sopporto le domande con insulti, quindi chiudila e falla finita.
Campoli : ti dico allora agli italiani verra' detto....
Travaglio : baldracca lo dici a tuo zio ok?? va bene
Campoli : No io lo insulto anche su Internet, non ho problemi.
Travaglio : e scrivilo su internet e non venire a rompere le scatole a della gente normale.
Campoli : Va bene allora ti chiedo, l'art. 21 della Costituzione che non e' rispettato in questo Paese, almeno tu farai il dovere di giornalista serio, cioe' agli italiani non e' stata detta la storia vera della sentenza di Venezia, non e' stato detto ancora perche' Berlusconi ha voluto quel processo, dell'assegno in bianco che ha offerto a Ruggeri...Si sapranno queste cose o no?
Conduttore : Prego al prossimo

Risposta di Travaglio
Travaglio : Sulla prima domanda in questo libro come in altri 5 libri miei c'e' scritto della sentenza di Venezia, che cosa ...
Campoli : Perche' si e' arrivati alla sentenza no, non lo spieghi.
Travaglio : Va bene fai un libro tu e lo spieghi
Campoli : Va bene. Io faro' una denuncia alla Procura di Milano, e' ora di smettere ...
Travaglio : Bravo fai tutte le denunce che vuoi. Comunque io non sputo nel piatto nel quale mangio perche' in quel piatto non mangio, nel senso che io collaboro gratuitamente al programma di Santoro non mi piace vantarmene.....
Campoli : sei una foglia di fico
Travaglio : non mi piace vantarmene.
Campoli : sono 6 mesi che non abbiamo informazione, abbiamo la televisione del regime che c'era prima, uguale identica non e' cambiato nulla
Travaglio : ok benissimo.sarebbe meglio che non ci fosse nemmeno Santoro, no cosi' vivremmo tutti piu' felici
Campoli : ripeto quello e' una gran baldracca perche' non informa correttamente gli italiani
Travaglio: Perfetto fai tu una lezione di informazione

Dal pubblico : ma fatelo stare zitto quello la'.
Mia replica a questa persona del pubblico che affermava di essere venuto ad ascoltare Travaglio e non quello che avevo da dire io.
Campoli : leggi leggi, informati.
Travaglio : Passiamo alle cose serie si fa per dire

Fine della trascrizione del battibecco con Travaglio.

Gran risata del pubblico alla ultima battuta di Travaglio.
Non so proprio cosa ci sia da ridere davanti allo spettacolo offerto dalla classe politica italiana.

Travaglio, a proposito di cose serie, si riferiva al contenuto della II' domanda che verteva sul nuovo partito del centro-sinistra, sul partito democratico e chiedeva un parere del giornalista sul futuro di questo nascente partito.

0 Comments:

Post a Comment

<< Home