Sunday, May 20, 2007

Travaglio, foglia di fico della 'sinistra', (parte seconda)

Accuso Travaglio di essere una foglia di fico della 'sinistra' perche' questo giornalista ha la fama del giornalista implacabile contro i potenti di destra e di "sinistra" mentre in realta' anche lui non dice molte delle cose vere che Ruggeri e Guarino avevano scritto fin dal 1986 a proposito della tessera P2 1816.

E ora accuso Travaglio, sempre piu' presente in TV , di non dire proprio in Tv i dati seguenti che che Ruggeri e Guarino hanno scritto nel 1994, in "Berlusconi, inchiesta sul Signor TV" ed. Kaos.

1 – Berlusconi tento’ di comprare dal PCI la casa editrice Editori Riuniti al fine di impedire l’uscita del libro. Lo stesso Ruggeri adombra in questa trattativa compromessi e accordi misteriosi tra Berlusconi e i dirigenti del PCI..

2 – Berlusconi, saltato l’acquisto della casa editrice del PCI, tento’ di comprare il silenzio di Ruggeri e Guarino con la offerta di un assegno in bianco.

3 – Berlusconi, visto il rifiuto dell’assegno in bianco, ha trascinato in Tribunale tra gli altri Ruggeri e Guarino. Tutta la vicenda e’ cosi’ finita : il 27-09-1988 Berlusconi rende falsa testimonianza al Tribunale di Verona, sancita dalla sentenza di Venezia in giudicato dal 13-02-1991 (annullata dalla amnistia) e Ruggeri-Guarino totalmente sono assolti dal reato di diffamazione nel marzo 1993 da una sentenza della Cassazione.

Ovviamente non e' solo Travaglio ad autocensurarsi e a non dire questi dati sopramenzionati che mai sono state dati nel servizio pubblico;
tutta la informazione di regime ha abbandonato nel dimenticatoio il lavoro preziosissimo di Ruggeri e Guarino;
se cio' non fosse accaduto i cittadini italiani avrebbero potuto conoscere a proposito della tessera P2 1816 certe verita' che molto probabilmente avrebbero evitato al nostro Paese di finire nella attuale situazione.

Le accuse che Travaglio rivolge ai politici di 'sinistra', falsi avversari della tessera P2 1816, in questa risposta data ad un semplice cittadino il 09-02-2006 si ritorcono contro di lui ;
a Bagnara di Romagna ho semplicemente cercato di chiedere a Travaglio proprio perche' anch'egli tace sui dati che si possono trovare solo nel libro "Berlusconi, inchiesta sul signor TV".

Leggete attentamente e giudicate.

Domanda di un cittadino : Visto che non sanno difendersi (n.d.r. il cittadino si riferisce ai politici di 'sinistra') quando vengono attaccati come ha detto lei, ma perche' non dicono (mia interruzione : sono ricattabili) ?

Risposta di Travaglio : Non so, ci sara' qualcuno che sara' ricattabile, ce n'e' qualcun altro che e' semplicemente ignorante, non si preparano.
Sul terreno della giustizia sono 10 anni che hanno abbandonato il campo, e' da quando Berlusconi fu promosso padre Costituente e gli fecero riscrivere insieme a loro la Costituzione che non possono piu' parlare dei rapporti di Berlusconi con la P2, con la mafia e con la corruzione.
Sono 10 anni che hai abbandonato il campo, adesso ti ritrovi lui che utilizza notizie false per demonizzarti, mentre tu che avresti delle notizie vere per demonizzare lui non le usi.
Ma d'altra parte se le tirassero fuori adesso Berlusconi giustamente direbbe :
"Ma scusate stavamo insieme 10 anni fa in Bicamerale e me le venite a menare adesso in campagna elettorale?"
e quindi e' difficile farglieli adesso certi discorsi perche' valevano gia' nel 1996.
Io non ho mica aspettato la sentenza Dell'Utri per parlare dei rapporti di Berlusconi con la mafia, ci sono le carte, ne ho parlato da Luttazzi, nel 2001 ed e' successo il finimondo, stiamo vincendo tutte le cause perche', perche' sono robe documentate, non c'e' niente da fare;
e' poi stato pure condannato; uno dice, vabbe' l'hanno pure condannato, ma anche se lo assolvevano quelle carte li stavano in piedi lo stesso c'erano i rapporti con la mafia, i giudici devono stabilire se sono reato, ma non devono stabilire se ci sono, perche' che ci siano e' ovvio, e' notorio, ci sono le carte, i filmati le agende i documenti scritti, le testimonianze, quindi si potevano dire prima;
Berlusconi era addirittura sotto inchiesta per mafia e per Strage quando l'hanno invitato in Bicamerale, lei si figuri se possono tirarglielo fuori adesso che si e' prescritto quasi tutto.
E' questa la difficolta, l'asimmetria e lui lo sa che demonizzare l'avversario paga, solo che lui per demonizzare deve usare spesso cose false mentre loro che avrebbero potuto per 10 anni usare cose vere non le hanno mai usate nella convinzione, devastante, e sbagliata, che demonizzarlo non paghi.

Se tu hai delle cose vere da dire certo che lo devi demonizzare, ma quello non e' demonizzare, e' informare i cittadini, non e' demonizzare.
Demonizzare vuol dire trasformare in demonio uno che e' un santo, ma se tu descrivi il demonio per quello che e' mica lo demonizza, lo descrivi.

Fine della risposta di Travaglio.

Ovviamente ho il documento video e audio da cui ho tratto questa risposta.

Ultima nota

Travaglio afferma "e' difficile farglieli adesso certi discorsi perche' valevano gia' nel 1996."
Travaglio ha ragione quando afferma che certi discorsi erano forti e validi, peccato perc' che sbaglia 'solamente' di 10 anni : certi dati sul conto della tessera P2 1816 valevano gia' fin dal 1986 e potevano essere diffusi fin da allora, bastava che l'informazione non avesse oscurato il lavoro di Ruggeri e di Guarino, bastava solo che nella campagna elettorale del 1994 le cose che Ruggeri-Guarino avevano scritto fin dal 1986 e poi ripubblicato nel febbraio 1994, grazie alla casa editrice Kaos, avessero avuto la diffusione e la risonanza che meritavano.

Purtroppo in questo Paese oramai tutti permettono al criminale di Arcore di raccontar menzogne mentre vengono oscurate le verita' che lo riguardano.

0 Comments:

Post a Comment

<< Home