Sunday, July 15, 2007

Narcotizzazione del cittadino nel regime P2, PCI, PDS, DS

A proposito della NARCOTIZZAZIONE del CITTADINO ITALIANO, riporto dalla rubrica Prima Pagina di RAITRE del 09-07-07, una domanda di un semplice cittadino di Ravenna e la relativa risposta data dal giornalista di turno, Virman Cusenza conduttore della Rubrica dal 09-07-07 al 15-07-07.

Sono Ghigi da Ravenna, la saluto, a lei e a tutti gli ascoltatori. Io le volevo porre una domanda su una situazione che secondo me e' un caso unico mondiale ed e' questa : la narcotizzazione del cittadino italiano perche' io penso che a questo punto qui ci sia qualcosa che abbia fatto in modo che il cittadino italiano non abbia piu' un senso non dico di rivolta ma di sdegno di qualcosa su questa nostra classe politica, perche' si va dagli sprechi, si va dalle assunzioni in nero dei portaborse che tra l'altro viene regolarizzata con un comma in una legge, con tutte queste, poi sono tutti piccoli esempi ma sommati diventano una cosa sdegnante, ad un certo punto io non credo che ci sia o che ci danno qualcosa da bere nell'acqua tipo il bromuro dei militari;

o cioe' la metto sul ridere ma e' una cosa tragica, tant'e' che
tutti a un certo punto ci dicono : va beh, ma cosa vuoi che sia, sara' lo zero virgola questo spreco;
ma l'esempio, cioe' la morale, come fai a chiedere ad un cittadino di pagare, anche se sono contrarissimo all'evasione fiscale, di pagare tutte le tasse, quando questi fanno solo delle grandi ospitate in televisione, cantano, doppiano nei cartoni animati, cioe, ma dove siamo?

QUI SIAMO NEL FONDO DEL BARILE, CI DICONO DI SCAVARE IL FONDO.

(conduttore : Benissimo) .
Ah, un'ultima cosa poi chiudo : abbiamo le 5 volte delle auto blu degli Stati Uniti d'America che sono circa 300 milioni di abitanti. Lei abita a Roma, quante volte al semaforo si vede sorpassare con quei veicoli che hanno quella civettina blu che ci sorpassano impunemente; e' come la Francia del '700 che c'era un omino che passava prima della carrozza del potente e quindi, noi siamo circa allo stesso livello - grazie, buona giornata.

===============================================

Risposta del giornalista :

Sugli sprechi ho letto oggi appunto non a caso Ricolfi che appunto affronta un po' questa questione.

In effetti per esempio, sembrano argomenti spesso scollegati ma poi alla fine tutto si tiene e non solo in politica ma proprio nella realta'.
Si Prodi stesso ha detto che la soluzione, la mediazione a cui egli sta lavorando sulle pensioni
in sostanza pensa di trovare le risorse nei tagli alla pubblica amministrazione. Non si tratta soltando di enti previdenziali, si parla anche di risparmi legati appunto alla macchina burocratica, un capitolo importante e' questo dei costi della politica.
Che cosa sia riuscito a fare il governo finora?
NIENTE !!!!!

E neanche i govermi prima di questo, bisogna aggiungere per
correttezza. Il problema e' che la risposta istituzionale e' debole perche' appunto non c'e' la volonta' politica di dare esempi.

La vicenda esemplare e' quella per esempio del numero dei parlamentari come leggevo nell'articolo di Ricolfi.
Si parla del taglio del 30 per cento ma occorre una legge Costituzionale, che era stata tentata con la riforma del governo Berlusconi, la famosa riforma Calderoli, poi bocciata appunto per il referendum, ma anche quella spostava al 2011 l'inizio del taglio dei parlamentari, sarebbe stato meglio che niente, potremmo aggiungere oggi, ma comunque anche li' non si e'riusciti.

L'altro spreco : il numero dei ministri, si parla tanto di una riduzione di portarli a quindici come in altri
Paesi europei ma non ci si riesce.

In questo c'e' un denominatore comune tra destra e sinistra al punto che nella totale,
diciamo riluttanza a operare a procedere e a quel punto non ci si stupisce che, il suo intervento ne e' una chiara manifestazione, che poi l'onda della antipolitica alla fine salga e trascini al punto tale che finira' col fare, inevitabilmente, e questo secondo me e' un danno, di tutte le erbe un fascio e a mio giudizio la vicenda del referendum ne sara' anche una espressione anche importante perche' e' chiaro ed evidente che ammesso che riescano a raccogliere le firme sul referendum si stempereranno queste tensioni anche questa ondata anti-palazzo, antipolitica, che vede soltanto nella possibilita' di ridurre a due i partiti italiani, cosa a mio giudizio impossibile, perche' il referendum aggiustera' una cosa ma, come dire ne complichera' un'altra, e la possibilita' di dare una lezione ai partiti.

Io temo che la situazione insomma sia abbastanza grave e che comunque, per esempio il referendum potra dare un qualche contributo pero', ricordiamocelo nel '93 accadde la stessa cosa nel giro di 14 anni siamo tornati esattamente al punto di partenza.

Io non lo so francamente forse e' un DNA italico che insomma dovremmo correggere alla radice. Grazie.

=============================================

Mi fa piacere che un altro romagnolo (lo spero e l'accento lo lascia capire) si sia accorto che il Popolo Italiano e' stato NARCOTIZZATO da una informazione di Regime e da una Classe Politica Criminale.
Al giornalista chiedero' tramite messaggio, se trovo un indirizzo email a cui scrivere, se egli nel 1994, durante la campagna elettorale che ha permesso la legittimazione politica del criminale tessera P2 1816, ha informato correttamente i cittadini italiani come hanno fatto Giovanni Ruggeri e Mario Guarino, oppure se anche lui ha fatto come tutti gli altri giornalisti di Regime.

14 Comments:

Anonymous marisa said...

Ciao,ho letto e diffuso i tuoi scritti qualche tempo fa,anche se Diliberto non ti piace questa cosa secondo me l'ha fatta bene,comunque vedi che cosa ne pensi(non è necessario firmare)
Ciao e grazie dei tuoi documenti


Verità sullle elezioni del 9-10 aprile 2006 e diritto al voto pulito

Segnalo la bibliografia internet sulle elezioni del 9-10 aprile 2006 e la relativa petizione e sottoscrizione alla lettera di Oliviero Diliberto e Orazio Licandro


http://www.petitiononline.com/56000/petition.html


http://www.webalice.it/marisa.pareto/bibliografia.htm


Un saluto e grazie


Marisa Pareto

7:35 AM  
Blogger Pietro Campoli said...

Gentile Marisa Pareto,
non e' che Oliviero Diliberto mi stia antipatico o non mi piaccia per motivi futili.
Accuso Diliberto sulla base di dati gravi e documentati nel BLOG e nel sito http://xoomer.alice.it/campoli

Ripeto questi dati :

1 - Diliberto e Fassino sono colpevoli di aver tenuto nei cassetti di Via Arenula la convenzione sulle rogatorie con la Svizzera; dal settembre 1998 era possibile ratificarla al fine di permettere alla Procura di Milano di accertare, prima che scattasse la prescrizione se Previti e la tessera P2 1816 avevano commesso gravi reati finanziari.

2 - Diliberto nella puntata di Matrix ha solo menzionato la sentenza di Venezia ma non ha detto perche' c'e' stata quella sentenza, ovvero non ha detto cio' che Ruggeri e Guarino dicono nella introduzione del libro "Berlusconi, inchiesta sul signor TV" ed. Kaos 1994, ovvero :

1 - la tessera P2 1816 aveva offerto un assegno in bianco a Ruggeri e Guarino affinche' non pubblicassero nel novembre 1986 il libro "Berlusconi, inchiesta sul signor TV" edito da Editori Riuniti, casa editrice del PCI.

2 - la tessera P2 1816 trascino' in Tribunale Ruggeri-Guarino che avevano rifiutato l'assegno; ma la Cassazione, dal marzo 1993 ha totalmente scagionato gli autori del libro per il reato di diffamazione.

3 - la tessera P2 1816 il 27-09-1988 ha violato la legge rendendo falsa testimonianza sulla data di iscrizione alla loggia P2.

E ripeto fino alla noia questa domanda : come mai nessuno in Italia, ne' tra gli "avversari politici" ne' tra gli operatori della informazione, ha pensato di informare correttamente l'elettorato durante la campagna elettorale del 1994 come hanno fatto Ruggeri e Guarino?
Penso ai vari Santoro, Biagi, Montanelli, Travaglio, Barbacetto, G.Antonio Stella, Peter Gomez, Oliviero Beha, ect. ect.
Ora ho problemi personali che mi frenano ma verso fine anno qualcuno sara' chiamato a rispondere e non avra' modo di sfuggire, Quirinale compreso che dal 1994 al 1997 mi ha preso per i fondelli, e ne ho le prove e queste prove sono anche alla Procura di Milano allegate ad una mia denuncia.
Pietro Campoli sara' zittito solo in un modo e ho messo nel conto anche questa eventualita' che non temo avendo il dono della fede, ma nessuno potra' calpestare la mia dignita' di persona e farmi dire che e' binaco cio' che e' nero.

12:43 PM  
Anonymous Andrea said...

L'ultimo post risale a luglio del 2007. Novità sulla denuncia a Strasburgo?

5:31 AM  
Blogger Pietro Campoli said...

Ho lasciato perdere non perche' non creda nella validita' della denuncia - la denuncia in se' e' valida ma sto capendo che questo Popolo merita la classe politica criminale che ha - quando si considerano grandi giornalisti personaggi come Biagi e Montanelli, che su Berlusconi hanno taciuto e non hanno detto le verita' che hanno diffuso invece giornalisti veri come Ruggeri e Guarino, allora quel Paese merita di fare la fine che sta facendo l'Italietta.

11:57 AM  
Blogger Pietro Campoli said...

L'Italietta composta da eredi di personaggi come Togliatti che ho scoperto alcuni mesi fa, leggendo il libro "Licio Gelli, Parola di Venerabile" Sandro Neri ed. Aliberti, pag. 56, parole di Gelli :
"Togliatti mi aveva chiesto se volevo passare al partito Comunista, che sicuramente avrei fatto carriera. Ma io avevo risposto con 2 parole. Dopo il no, l'avevo liquidato ricordandogli che mio fratello era morto in Spagna per combattere il comunismo e io ero della stessa opinione. Il colloquio sara' durato 15 minuti; io e Togliatti non ci siamo piu' parlati."
Evidentemente Togliatti non sapeva che Gelli aveva fatto la Guerra di Spagna e che era un repubblichino, e quindi un personagio degno di prendere la tessera del PCI.
Anche i dirigenti del PCI degli anni '70-'80, eredi di Togliatti, avevano capito che la tessera P2 1816 avrebbe fatto molta strada nella sua vita.
Caro Andrea ho gia' perso abbastanza tempo per capire in che Paese vivo e quali sono i ricatti che permettono a tanti criminali di stare impunemente in politica e dentro le Istituzioni della Repubblica delle Banane Italiana.

12:35 PM  
Blogger Pietro Campoli said...

CAro Andrea, al momento sto alla finestra e aspetto che aumentino le persone come Salvatore Borsellino che ho sentito affermare (Anno Zero del 25-10-07) :

"Non dobbiamo piangere, non c'e' bisogno di lacrime,c'e' bisogno di rabbia.
Io adesso ho sentito Rosanna che diceva : la commozione di Salvatore Borsellino;
ecco allora vuol dire che io non sono riuscito a far capire niente.
Vuol dire che se io in quello che dico, faccio sentire la commozione, io e' meglio che mi alzi e che me ne vada.

Perche' io voglio farvi sentire la mia rabbia, non voglio far sentire la mia commozione, non e' piu' tempo di piangere, non e' piu' tempo di piangere, non e' piu' tempo di commemorazioni, non e' piu' tempo di lapidi;

io quando vedo i politici che vengono dove e' morto Paolo, vengono in Via D'Amelio a portare le lapidi, a portare le corone, questa gente ipocrita che viene li' a far finta di piangere chi hanno contribuito a fare ammazzare, la deve smettere, la deve smettere di venire a far finta di piangere, quindi non dobbiamo piangere dobbiamo solo lottare, questo vi stiamo chiedendo, quello che vi sto chiedendo io, quello che vi sta chiedendo Sonia, quello che vi sta chiedendo Rosanna.
C'e' solo bisogno di lottare e tu che mi dici chi dobbiamo votare :
aspetta prima dobbiamo spazzare via questa classe politica, dobbiamo spazzarla via,"

12:49 PM  
Anonymous Andrea said...

Pietro, ho alcune domande:

1) Il 13 aprile 2008 non andrai a votare come hai fatto il 9 aprile 2006?

2) Se andrai a votare, per chi?

3) Perché non ti candidi alla Camera (o al Senato)? (ad es. con l'Italia dei Valori di Di Pietro)

4) Cosa ne pensi di Piero Ricca?
www.pieroricca.org

5) Cosa ne pensi degli 11 punti del programma di Di Pietro? E dei 12 di Veltroni?

6) (domanda provocatoria) Elettoralmente parlando, a cosa ti è servito informarti dal 1994 ad oggi? A decidere di non votare il 9 aprile 2006 ed il 13 aprile 2008?

5:42 PM  
Blogger Pietro Campoli said...

Caro Andrea, ti rispondero' pubblicamente e privatamente.
Ora poiche' non ho tempo, anche perche' mia moglie, che non ha capito bene i motivi per cui mi sono speso per questo mio impegno civico a cui mi dedichero' fino in fondo, mi sta creando problemi, non posso ne' risponderti ne' argomentare le mie risposte.
Quello che posso dirti pero' e' che sono fiero di aver fatto tutto quello che ho fatto finora, perche' il lavoro fatto mi ha permesso

1 - di capire chi era G. Ruggeri, un grande giornalista e un grande galantuomo che non si e' venduto al piduista 1816 e al regime P2-PCI-PDS-DS. (altro che baldracche del regime P2-PCI-PDS-DS come sono stati Montanelli e Biagi e come sono oggi Santoro e Travaglio!!!!)

2 - che oggi siamo nel regime della P2 e del PCI-PDS-DS e che questo regime e' iniziato nel 1944 quando Togliatti offri ' la tessera del PCI al reduce della guerra di Spagna Licio Gelli.

Spero che non mi 'cada una tegola' sulla testa e che abbia la possibilita' di far capire a persone come te, che spero vogliano conoscere la verita' che stanno dietro ai tanti misteri d'Italia, perche' faccio affermazioni cosi pesanti.
Concludo dicendo che pero' non dovrei spendere ancora troppe parole di quelle che ho gia' speso finora per dimostrare che sono vere queste affermazioni pesanti : basta leggersi attentamente l'introduzione del libro "Berlusconi, inchiesta sul signor TV" ed. Kaos 1994 e domandarsi, pretendendo risposte plausibili, perche' i finti avversari della tessera P2 1816 fin dal 1994 hanno censurato cio' che 'e scritto nella introduzione e in tutto il libro.

9:25 PM  
Anonymous Anonymous said...

Ciao Pietro,

vorrei sapere se sei a conoscenza della lista "Per il Bene Comune" che esprime come candidato premier Stefano Montanari.

Che ne pensi? Lo voterai?

Elettoralmente forse non raggiungerà il 4%, ma forse è meglio che fare scheda nulla/bianca o non andare a votare: quanto meno avranno 1 euro per 5 anni di rimborso elettorale per il tuo voto.

Ciao
Andrea

4:14 PM  
Blogger Pietro Campoli said...

Ho saputo che il dott. Montanari sara' a Porta a Porta il 26-03-08; poiche' affermo che dal 1994 nella Repubblica delle Banane italiana si celebrano elezioni burlettta, per la censura dei dati forniti da Ruggeri e Guarino nel libro "Berlusconi, inchiesta sul signor TV" ed. Kaos 1994, se riuscira' il dott. Montanari a rendere di pubblico dominio quei dati (censurati da sempre dal duo Santoro-Travaglio, servi del regime P2-PCI-PDS-DS) durante la Puntata di Porta a Porta del 26-03-08 allora andro' a votare e votero' per lui, altrimenti me ne sto a casa, e quando avro' certe condizioni ci pensero' io in prima persona a dire quello che le baldracche di regime (Montanelli, Biagi, Santoro, Travaglio, ect. ect.) non hanno mai detto e mai piu' diranno. Ho una mia dignita' da salvaguardare e non mi faccio prendere in giro da puttane pagate coi soldi di tutti i cittadini.

1:41 PM  
Anonymous Andrea said...

Oggi è il 5 aprile 2008.

Votare Montanari (per il bene comune) è un voto sprecato perché non raggiungerà la soglia del 4% e non eleggerà alcun parlamentare?

Oppure è utile perché se supera una certa soglia (0,8%?) avrà il rimborso spese?

7:18 AM  
Anonymous Andrea said...

Travaglio all'attacco del Quirinale
"Da ministro non aprì gli archivi"

http://www.repubblica.it/2009/05/sezioni/politica/travaglio-attacca/travaglio-attacca/travaglio-attacca.html

2:09 PM  
Anonymous Andrea said...

Questo blog non viene aggiornato da più di un anno. Ci sono novità?

5:18 PM  
Anonymous Andrea said...

Ciao Pietro,

che mi dici del Movimento 5 stelle? Se non sbaglio anche a Faenza è andato bene... no?

11:37 AM  

Post a Comment

<< Home