Sunday, October 21, 2012

Grazie Paolo per il POST del 01-10-2012, ecco come ho capito chi sia BEPPE GRILLO !!!!





Caro Paolo,
innanzitutto grazie per quel POST che mi hai dedicato. http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=461
Ti ringrazio innanzitutto perche’ anche se non abbiamo vissuto assieme molte ore, hai capito molto bene di che pasta sia fatto…. E mi gratifica molto questo POST, mi ripaga di tutte le incomprensioni, le violenze, le derisioni, (le vedo specialmente ora nel posto di lavoro dove i 20-30.enni frutto della totale ignoranza della Costituzione italiana sono persone ciniche, egoiste, individualiste e soprattutto senza un minimo senso civico);  incomprensioni, violenze (da parte delle forze dell’ordine……), derisioni che ho subito dal 1994 per aver tentato di difensere un diritto fondamentale della persona palesemente violato in questo regime della P2-PCI-PDS-DS;  mi basta per essere felice… perche’ questo tuo POST mi fa capire che non ho buttato via inutilmente tutto il tempo che ho dedicato all’impegno civico in difesa di questo diritto fondamentale della persona che in Italia, ma non solo, e’ violato sistematicamente nonostante nella Costituzione Italiana sia enunciato e tutelato…. 
Purtroppo non avremmo ora un Presidente Criminale come Giorgio Napolitano……colpevole assieme a Oscar Luigi Scalfaro e Azeglio Ciampi della violazione degli art. 21 e 27 della Costituzione dal 1994…..

Fatta questa premessa ti spiego perche’ feci quella discussione animata con Antonio Vermigli, carissimo amico bontempone toscanaccio,  a cui tu hai assistito quel giorno a Quarrata.
Come tu hai scritto nel 2006 feci le riprese della manifestazione che concludeva la marcia della Giustizia organizzata da Rete Radi’ Resch. Feci quelle riprese perche’ sapevo che stava partendo un tentativo di organizzare dal basso la Societa’ Civile. A questo progetto partecipavano personaggi pubblici noti e meno noti : Don Luigi Ciotti, Gherardo Colombo, Giancarlo Caselli, l’economista della Decrescita, Serge Latouche, Norberto Lenzi – magistrato, Alberto Castagnola, e c’era anche tu caro Paolo.
 
Quel video si puo’ vedere in rete al link http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=tag&fonte=Pietro%20Campoli
Quello che ora si vede in rete e’ pero’ non il video originale….. ma un video che ho dovuto tagliare. Inizialmente sono stato costretto a tagliare quel video, ma ora sono ben felice di averlo fatto perche’ appena avro’ tempo, pubblichero’ in You Tube il video originale e cosi’ smascherero’ pubblicamente un personaggio meschino come Beppe Grillo. D’altronde per capire come sia squallido un personaggio come Beppe Grillo, basta andare nel sito di Stefano Montanari e documentarsi sulla vicenda del microscopio…http://www.stefanomontanari.net/sito/images/pdf/grillo_microscopio.pdf
Ora spiego perche’ nel sito di Arcoiris le riprese fatte di quell’evento siano “censurate” e la "censura" l'abbia fatta io stesso. Come ho gia’ detto feci quelle riprese e mi rivolsi a Arcoiris, di cui conosco abbastanza bene il creatore e ideatore, Rodrigo Vergara, per dare eco alla iniziativa che si voleva far partire dal basso. Come ho scritto nel commento al video pubblicato da Arcoiris, quella manifestazione voleva
 coinvolgere persone disponibili, per un intervento concepito a livello nazionale, per creare delle proposte concretedi impegno comune per un diverso mondo possibile, da portare in seguito all'attenzione dei politici, per mettere in moto un cambiamento che, partendo proprio dai cittadini, riesca a influenzare le scelte dei decisori. La fame di giustizia porta a tentare di moltiplicare il numero delle personalmente impegnate, che adottino nuovi stili di vita, che acquisiscano nuove competenze, per aumentare la pressione della società civile, affinché questa richiesta di giustizia si allarghi a tutta la popolazione.
Nel corso della serata venne diffuso anche  questo volantino  :  
Costruiamo insieme la nuova politica
ORA TOCCA A TE!
Alla marcia di questo anno 2006 vogliamo attribuire un significato particolare...la fame di giustizia ci porta a tentare di moltiplicare il numero delle persone realmente impegnate, che adottino nuovi stili di vita, che acquisiscano nuove competenze, per aumentare la pressione della società civile, affinchè questa richiesta di giustizia si allarghi a tutta la popolazione.
Vi proponiamo, vi chiediamo con forza, un impegno di alcuni giorni nei prossimi mesi, dettato dal desiderio che sentiamo tutti, di destinare parte del nostro tempo di vita a migliorare la nostra esistenza e quella degli altri, con dedizione e priorità, per trovare soluzioni e diffondere una parola di giustizia nei luoghi e con le persone che sono raggiunti soltanto dalla televisione e dai giornali.
Cosa fare oggi è semplice:
Lasciate nome e indirizzi, vostri o del vostro gruppo (garantiamo l'assoluta riservatezza dei dati), se siete disponibili a partecipare ad un esperimento, una proposta molto concreta e operativa, che include seminari ed eventi formativi di approfondimento da tenere in questo territorio, da cui potranno emergere alcuni "Portavoce" ben preparati, in grado di coinvolgere altri cittadini che non siano ancora informati sul consumo critico, sul commercio equo, sulla finanza etica, sul turismo responsabile, sull'economia alternativa. Per chi vuole saperne di più, ci sono alcuni materiali presso il banchetto e noi siamo a disposizione per chiarire di che si tratta.
Questa marcia è la prima occasione di coinvolgere persone disponibili, per un intervento concepito a livello nazionale, ma attuato localmente, quindi voi siete... i pionieri!
Se saremo tanti, molto preparati e molto motivati, faremo emergere, proprio in queste vostre terre, delle concrete proposte di impegno comune per un diverso mondo possibile, da portare in seguito ai politici di vario livello, per mettere in moto un cambiamento che, partendo proprio dai cittadini, riesca a influenzare le scelte dei decisori.
Nel tempo che ci separa dalla prossima Marcia, tutti insieme potremo avviare i primi esperimenti e stabilire le tappe successive.
Forse avremo già mosso qualcosa, saremo parte di un movimento che non potrà essere fermato, lento, consapevole delle difficoltà, ma determinato.
padre Alex, Alessandra, Alberto, Antonio, Christoph, Giancarlo, Gherardo, Giulio, Gianni, don Luigi, Paolo, Riccardo, Sergio...Per lasciare i vostri nomi e indirizzi potete anche inviarli a:rete@rrrquarrata.it  -      frangi7@tin.it

Al termine delle riprese e della manifestazione ebbi modo di contattare rapidamente Grillo e gli consegnai anche un foglio in cui tra l’altro,vi era anche il link del mio sito, prima che misteriosamente sparisse dalla RETE…..
Nel foglio che gli consegnai avevo riassunto quale era il tema principale della battaglia che porto avanti dal 1994. Lui mi guardo’ un misto di “commiserazione” e "stupore" e gia li' capii’ che stavo perdendo tempo nel “confidare” in lui….
Fatte le riprese quel sabato a Quarrata, tornai a notte a Russi con la mia Panda 750 e arrivato a casa,  ebbi il tempo per riposarmi un po’, poi nella giornata di domenica digitalizzai le riprese fatte con la video-camera digitale amatoriale JVC. 
Impiegai alcune ore e alla fine feci un DVD; il lunedi’ seguente, prendendo un giorno di ferie, mi recai a Modena, zona Fossalta, e consegnai di persona a Rodrigo Vergara il DVD con il video integrale. 
In quel video, Beppe Grillo faceva il presentatore e introduceva gli interventi dei vari personaggi “FAMOSI”. A me fu molto utile un passaggio di Grillo perche’ proprio grazie a questo intervento di Grillo appresi della esistenza di Stefano Montanari che gia’ allora aveva avuto problemi con lo scippo del primo microscopio a scansione. E fu poi proprio Grillo a far partire la sottoscrizione diffusa tramite la Rete per acquistare un secondo microscopio per permettere a Montanari-Gatti di proseguire le loro ricerche sugli effetti devastanti delle nano-particelle, emesse anche dalle moderne CAMERE-GAS che sono gli INCENERITORI, cosi’ tanto sponsorizzati dalla “SINISTRA” italiana…. Chissa’ perche’….. finiti i soldi che arrivavano dalla Russia e poi dalla associazione CRIMINALE P2-FINIVEST ora occorre trovare fonti alternativi al finanziamento…..srrsrsrsrsrsrsr.......
Rodrigo Vergara fu molto felice di avere quel video, ma subito mi domando’ : 
“Hai la liberatoria di Grillo??? Sai con lui abbiamo avuto in passato gia’ dei problemi e non vorrei averne altri. Fatti dare da lui la liberatoria, poi pubblichero’ in rete il video “. 
Pietro Campoli non sapeva minimamente cosa fosse sta liberatoria…. Grillo aveva presentato in uno stadio, davanti a 1000-2000 cittadini, personaggi famosi che parlarono di Giustizia, Informazione, Descrescita…..che liberatoria serviva???? 
Non avevo mica fatto riprese ad uno spettacolo in cui il pubblico aveva pagato per assistere …… 
Dietro consiglio di Vergara, chiamai al cellulare Antonio Vermigli il quale mi disse che era assolutamente necessario, prima di mettere in RETE il video, farlo visionare al GURU Beppe Grillo. Cosa poteva fare il povero Pietro Campoli per accelerare i tempi e per mettere in RETE al piu’ presto il video, illudendosi cosi’ di dare una mano alla pubblicizzazione della iniziativa che voleva organizzare dal basso la Societa’ Civile????
Tornare a Russi, fare una copia del DVD e poi prendere la sua Panda 750 e fare circa 150 km. (3 ore di macchina) per consegnare il DVD a Antonio Vermigli, il quale poi, essendo molto amico di Beppe Grillo, frequentando anche la sua casa, (cosi’ mi disse lo stesso Vermigli), avrebbe consegnato a Grillo il DVD per poi avere cosi’ la tanto agognata LIBERATORIA….
Arrivai a casa di Vermigli verso sera e arrivai in tempo utile prima che lo stesso Vermigli uscisse perche’ aveva un appuntamento importante (non ricordo se un dibattito pubblico o qualche altra iniziativa legata alla Rete Radie’ Resch). 
Ero molto stanco ma molto felice di essere riuscito ad accelerare i tempi. Mancava solo l’OK del GURU….. per poi dare pubblicita’ a quella iniziativa che ritenevo molto SERIA e molto IMPORTANTE.
Vermigli mi assicuro’ che avrebbe consegnato il piu’ rapidamente possibile il DVD a Grillo e mi avrebbe fatto sapere come avere la LIBERATORIA. Passano i giorni e non sento nulla…. Chiamo Vermigli e mi dice che devo avere PAZIENZA, il GURU-GORMITI GRILLO e’ sempre molto impegnato…. Non e’ facile consegnargli il video…. Ma con pazienza ce la faremo. Aspetto un po’ di giorni ancora e ritelefono a Vermigli….mi dice di pazientare…. Alla fine, dopo l’ennesima telefonata, finalmente Vermigli mi dice “Grillo non ha tempo per vedere quel video” per cui la LIBERATORIA non arrivera’ mai.
Puoi immaginare caro Paolo quale fosse il mio stato d’animo a questa risposta formitami da Antonio Vermigli che considero tuttora persona seria : avevo buttato via ore e ore di lavoro, fatti km e km, mi ero giocato 1 giorno di ferie, per poi sentirmi rispondere cosi’ da uno come Vermigli che obbiettivamente si impegna per gli ultimi….. conosco le iniziative di Rete Radie’ Resch…..
Decido allora di tagliare nel video originale tutti i punti in cui parla il GURU-GRILLO e rifaccio un secondo DVD che consegno al figlio di Rodrigo, Marcos Vergara, ritornando di nuovo sempre con la mia Panda 750 e giocandomi altre ore di ferie. 
Nel commento del video spiego perche’ in quel video, in alcune immagini appaia Grillo. Spiego come sono andate le cose e come ero stato preso per i fondelli dal duo GORMITI-GRILLO e purtroppo…. Vermigli.
Alcuni giorni dopo, mi chiama Antonio Vermigli per invitarmi a partecipare ad un incontro privato a cui partecipavano Alex Zanotelli, Vermigli, Paolo Barnard e altre persone di cui non ricordo il nome. Lo scopo dell’incontro era di arrivare alla stesua di un documento da diffondere poi a livello nazionale anche attraverso la RETE. 
Appena arrivai, dopo i saluti,  alla presenza di Zanotelli e Barnard, Vermigli mi rimprovero’ per quel video  e soprattutto per il commento un po’ sarcastico e pungente che avevo fatto.
Fu come buttare un cerino acceso su della benzina : da buon romagnolo sanguigno, presi immediatamente fuoco e replicai molto animatamente a Vermigli… dando sfogo alla mia rabbia per essere stato preso in giro sia da Grillo che da Vermigli : ricordate quanto impegno e quante ore avevo dedicato per dare una mano alla publicizzazione della iniziativa. 
Zanotelli, cosi’ tanto amante della PACE, persona cosi' serena e tranquilla, rimase un po’ meravigliato della discussione animata che era scoppiata, e non conoscendo i retroscena, non capiva. 
Fu in questo clima che  mi conoscesti caro Paolo e anche tu certamente non capivi le ragioni della mia rabbia, poi approfondendo la nostra conoscenza l’hai capito……
Al momento non trovo nel mio archivio il commento originario che feci a commento del video "censurato" e che scateno’ l’indignazione di Antonio Vermigli in difesa di GRILLO… ma prima o poi lo trovero’….ma come sempre e’ mia abitudine, dico la VERITA’ che e’ poi quella che ho raccontato e che tutti i testimoni che ho coinvolto possono confermare….
Concludo : caro Beppe Grillo : 
VERGOGNATI !!!!!! 
e se non sei un VIGLIACCO rispondi a STEFANO MONTANARI e accetta il confronto PUBBLICO!!!!!! con lui..... 
ma poiche' sei un CODARDO E VIGLIACCO non lo farai MAI questo confronto pubblico con una persona che e' SERIA, e preferisci prendere per il CULO povera gente sprovveduta che crede e beve ancora le tue PANZANE e alla tue battute che oramai non fanno piu' ridere NESSUNO vista la situazione sempre piu' DRAMMATICA che VIVE L'ITALIA

1 Comments:

Anonymous Anonymous said...

just stopping by to say hey

5:59 PM  

Post a Comment

<< Home